Torta Della Nonna (Gluten Free)

Print Friendly, PDF & Email

Ho visto questa magnifica Torta Della Nonna in uno dei miei negozi preferiti. Aveva due ingredienti che mi piacciono e uso molto spesso: Pasta frolla e Crema pasticcera alla vaniglia, ed ho voluto provare a rifarla Senza Glutine. Ho fatto diverse altre ricette con questi due ingredienti. La più vicino alla torta della nonna era la  Pastiera.

Devo ammettere che dal momento in cui ho assaggiato,  questa torta, non ho potuto  evitare di includerla nel rito della colazione, e quando mi capita l’occasione mi vizio un pò.

Raramente uso  frolla e altri dolci senza glutine, ma tanta Crema pasticcera per fare diversi dolci e torte.
La prima torta che ho fatto, avevo 12/13 anni, una crostata, un semplice strato di marmellata di albicocche. Le crostate sono le preferite di famiglia da molti anni, ne facciamo molte in estate, con frutta fresca e crema.

Per fare questo dolce, ho dovuto solo procurarmi dei pinoli  e le farine adatte, modificare leggermente la mia ricetta per pasta la frolla (per renderla meno dolce), e la crema pasticcera (per renderla un tocco più corposa) ed essere pronta a fare questa  versione della Torta Della Nonna.


Ingredienti Torta Della Nonna (Gluten Free)

Pasta frolla

  • 100 g di burro
  • 80g di zucchero semolato
  • 10g zucchero vanigliato
  • 200 g di farina di riso
  • 90 g di farina senza glutine per tutti gli usi
  • 1 uovo grande
  • pizzico di sale
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • farina di tapioca  per lavorare la pasta

Crema pasticcera

  • contenuto di 1 baccello di vaniglia
  • 2 tuorli d’uovo e 1 uovo intero (può essere sostituito da 2 uova intere)
  • 35 g di farina di mais
  • 500ml latte intero
  • 100 g di zucchero
  • scorza grattugiata di 1/2 limone

extra

30-50g di pinoli (dipende dal diametro della torta e la densità di pinoli che vi piaccciono sulla vostra torta)


Crema pasticcera

Sbattete leggermente i tuorli e l’uovo con lo zucchero in contenitore d’acciaio inox o in una casseruola di ceramica resistente al calore.
In un’altra ciotola mescolate bene la farina di mais con 100 ml di latte, poi aggiungete il resto del latte.
Versate il latte con la farina di mais nel composto di uova, mescolando bene con una frusta.
Aggiungete il contenuto del baccello di vaniglia (o in alternativa 5 ml di estratto di vaniglia).
Cuocere a fuoco basso mescolando con una frusta, fino a quando il composto si addenserà e inizierà a bollire.
Togliete dal fuoco e rapidamente raffreddare in acqua e ghiaccio, e sempre  mescolando con la frusta aggiungete la scorza di limone grattugiato.
La crema pasticcera deve essere completamente fredda prima di poter essere utilizzata per assemblare il dolce.

Pasta Frolla

Mescolare le farine in una ciotola, aggiungere il burro a cubetti e con la punte delle dita incorporatelo fino a che la consistenza non sarà di piccole briciole.
Sbattete l’uovo con lo zucchero e lo zucchero vanigliato, aggiungete la scorza grattugiata di limone, ed aggiungetelo al mix di farina, mescolando entrambi e lavorandoli fino ad ottenere una palla.
Con l’impasto formate un  disco, coprite con pellicola e conservare in frigorifero per 30 minuti
Dividete il disco di pasta  in 2 pezzi, uno più grande dell’altro.
Lavorare il pezzo più grande e foderateci una teglia rivestita di carta forno
Versate la crema pasticcera, fredda, livellatela, chiudete con il secondo strato di pasta.
Assicurarsi che entrambi gli strati di pasta siano ben saldi fra loro, ed utilizzando una forchetta bucherellate la  parte superiore.
Cospargete la superficie di pinoli (o mandorle affettate in alternativa) e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180C per 50-60min, fino a doratura.
Lasciatela raffreddare prima di estrarla dallo stampo, se non utilizzate uno stampo a cerniera, e spolverizzatela con zucchero a velo

Consiglio

Ho usato una teglia in Pyrex  per essere sicura che sia i lati e il fondo della torta fossero  completamente cotti. Tuttavia, in futuro userò uno stampo con fondo removibile per due motivi:
– Il primo, la teglia da forno era troppo profonda per questa torta e mi ci sono voluti 70 minuti di cottura per avere la parte superiore cotta correttamente ed ottenere un bel colore dei pinoli(marrone chiaro). Questo è successo perché la parte superiore della torta tendeva a sedersi in mezzo.
– La seconda ragione sarebbe la convenienza di sfornare la torta dalla teglia. E ‘stato un compito abbastanza difficile riuscire ad ottenere una torta senza alcun danno. Sono contenta di essere riuscita a farlo.

Ora ne apprezzo il sapore mentre sorseggio il mio tè del pomeriggio.

Si tratta di un dolce delicato con un sapore sottile di vaniglia. Potrei essere più generosa con la scorza di limone sia nella Crema che nella pasta. Una fetta di questa Torta Della Nonna stà bene anche con un bel caffè caldo.

Commenta per primo

Benvenuti