Tiramisù – Ricetta Classica (con Marsala)

Print Friendly

Il dolce che ho amato prima di tutti, porta il nome di Tiramisù. Era il dolce che faceva impazzire noi da piccoli e che spesso le mamme preparavano come premio per la Domenica. Durante la preparazione di questo dolce, mi mettevo all’ angolo del tavolo per ammirare mia madre impegnata in questa magica costruzione che da li a breve avrebbe appagato l’attesa. Occorreva farlo riposare, tutte le cose buone hanno bisogno d’insaporirsi con il riposo, quindi per consolazione mi restava il piacevole compito di ripulire il contenitore dove preparava la crema.

Lei, quando aveva tempo, preferiva preparare i biscotti per la base. A quei tempi avevamo delle galline che ci fornivano Uova Freschissime, le usava per lo Zabaione e la sfoglia per la pasta fatta a mano. I mezzi erano molto semplici, i prodotti freschissimi e il sapore sempre una delizia.

Il Tiramisù, ha continuato a seguirmi negli anni evocando piacevoli ricordi, avendo sempre un’angolo speciale nelle mie cene. A Perugia, quando ne avevo l’occasione, ci concedevamo un pranzo domenicale con Bistecca alla Fiorentina di Chianina, Parmigiana di melanzane classica o di Zucchine, oppure una semplice Insalatona mista, nelle insalate sono molto creativa, e il Tiramisù, accompagnata da un vino dolce locale o un Vin Santo Toscano.

Ho riservato un’angolo speciale a questo dolce, sostituendo con un’alternativa, Tiramisù vegan, dovuto alla mia intolleranza al Lattosio negli anni, ma è sempre un piacere e una festa prepararlo per amici e parenti. Per i Bambini dimezzo il caffè diluendolo con del Latte


Il Tiramisù

  • 500 gr mascarpone
  • 300 gr biscotti savoiardi
  • 150 gr zucchero
  •  6 uova freschissime
  • 4 cucchiai di marsala
  • 4 tazze di caffè espresso lungo
  • cacao amaro in polvere


Cominciamo con il montare a neve non troppo ferma, gli albumi con un pizzico di sala e mettiamoli da parte.
Montiamo i tuorli con lo zucchero, aggiungendo solo alla fine, pian piano, il Marsala, il mascarpone e la vaniglia.
Con un cucchiaio di legno, aggiungere gli albumi mescolando dal basso verso l’alto, fino a ottenere una crema soffice e spumosa.
Preparate ii caffè, zuccheriamo e farlo raffreddare. Versate il caffè in una
larga ciotola, bagniamo soltanto da un lato i savoiardi nel caffè, dopo due secondi, tiriamo fuori e capovolgiamo nella teglia scelta per accogliere il dolce.
Finito uno strato, versiamo abbondante crema e facciamone un altro di savoiardi inzuppati. Procediamo fino all’esaurimento degli ingredienti.
Lasciamo freddare in frigo almeno un paio di ore, (sarebbe meglio tutta notte) e cospargiamo di cacao amaro la superficie in maniera uniforme.

Commenta per primo

Benvenuti