Timballo di Riso al forno (Ricetta Facile)

Print Friendly, PDF & Email

La ricetta che oggi deciderete di presentare a tavola, sarà una novità che piacerà sicurmente anche ai bambini: Il Timballo di Riso al forno.

Il Timballo era già preparato nel Medioevo ed era considerato un piatto da Re per l’abbondanza dei condimenti. C’è di tutto dentro: Prosciutto cotto, Mozzarella, Parmigiano e Passata di Pomodoro.

Il Timballo di Riso al forno è un primo piatto decisamente diverso dal classico risotto ma molto gustoso. Molto facile da preparare ed adatto per tante occasioni, può anche essere preparato in anticipo e poi scaldato al momento di servirlo ai vostri ospiti.


Timballo di Riso al forno

(Facile – 50 minuti – 4 persone)

  • 320 gr di Riso Arborio
  • 200 gr di Prosciutto Cotto
  • 300 gr di Mozzarella
  • 50 gr di Parmigiano
  • 200 gr di Passata di Pomodoro
  • 1 Cipolla
  • Brodo Vegetale o di Carne
  • 40 gr di Vino Bianco
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale e Pepe

Per preparare il Risotto: Prendete la cipolla, sbucciatela e poi tritatela molto finemente prima di metterla in una casseruola con l’olio a rosolare a fuoco moderato.

Quando la cipolla si sarà dorata aggiungete il riso e fatelo tostare per 5 minuti circa, bagnate  con il Vino Bianco e lasciatelo evaporare, aggiungete la passata di pomodoro, mescolando di tanto in tanto per evitare che si attacchi sul fondo. Subito dopo aggiungete il brodo caldo e continuare la cottura, lasciando il riso al dente poichè andrà messo in forno e continuerà quindi la cottura..

Togliete il Riso dal fuoco ed amalgamatelo con la metà del Parmigiano, salate e pepate.

Spennellate una Pirofila con l’olio, stendete uno strato di Riso, sovrapponete il prosciutto cotto e la mozzarella fatta a pezzettini,  cercando di restare lontano dai bordi così che il ripieno non fuoriesca quando metterete il vostro timballo in forno.

Coprite con il Riso rimasto, spolverate con il Parmigiano rimasto  e cuocete in forno a 190 gradi per 15 minuti.

Fate riposare il timballo di riso per una decina di minuti prima di portarlo a tavola così che si assesti e risulti ancora più buono da consumare.

Commenta per primo

Benvenuti