Spaghetti alla Nerano (ricetta Campana)

Print Friendly

Spaghetti alla Nerano. In giro si trovano svariate versioni di questa ricetta, veloce, dai semplici ingredienti, ma di una bontà sorprendente. Ovviamente ricetta che, come vuole la leggenda, è e resterà scrupolosamente segreta. La sua particolarità consiste in una cremina che si forma in seguito ad una sapiente selezione di formaggi e ad una giusta mantecatura della pasta. Aldilà degli ingredienti segreti, quello che davvero conta è la bravura di chi la realizza, noi però cimentiamoci ugualmente, tra le tante questa dovrebbe essere la ricetta più attendibile.


Spaghetti alla Nerano

(Media – 30 min – 4 persone)

  • 500 gr. di spaghetti o mezzi vermicelli
  • 700 gr.  di zucchine
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio
  • Sale
  • Pepe nero
  • 200 gr. di provolone del Monaco grattugiato grossolanamente
  • Quattro o cinque foglie di basilico tagliate a mano


Preparazione
Tagliare le zucchine sottili, friggerle in olio extravergine d’oliva e asciugarle su carta assorbente.
Nel frattempo mettiamo a cuocere la pasta e prepariamo una base nel tegame di mantecatura facendo rosolare un paio di spicchi d’aglio in sei cucchiai d’olio d’oliva, stando bene attenti a non raggiungere mai il punto di fumo, togliere dal fuoco.
A questo punto immergere per qualche secondo le zucchine in acqua bollente, frullatene una parte, diciamo un terzo, per avere il gioco della doppia consistenza aggiungendo un pizzico di sale e un filo d’olio crudo e versate il contenuto nel tegame dal quale avremo tolto l’aglio.
Scolare la pasta al dente, rimettere il tegame con le zucchine passate e a rondelle sul fuoco lento, aggiungere gli spaghetti e mantecare  ravvivando la fiamma.
Togliere dal fuoco, aggiungere il provolone del Monaco e farlo assorbire dalla pasta.
Impiattare aggiungendo pochissimo pepe e basilico per decorare. Per i profumi ed i sapori della costiera quasi d’obbligo optare per un vino autoctono bianco, uvaggio di falanghina,.

Buona cena….e quando gusterete questo piatto, fatemi sapere la vostra impressione.

Commenta per primo

Benvenuti