Ravioli di patate: Ricetta tradizionale

Print Friendly

Questi particolari Ravioli casarecci sono frutto dell’arte culinaria italiana, povera  semplice e genuina

il cremoso ripieno della ricetta tradizionale era ottenuto frullando insieme patate lesse, Parmigiano Reggiano grattuggiato e una spolverata di noce moscata, racchiuso poi in una sottile sfoglia di pasta all’uovo. Per il condimento sarà sufficiente ripassarli in padella con burro e salvia, ma andranno bene anche con un ragù di carne o una sugo di pomodoro e basilico.


Ingredienti per 4 porzioni di Ravioli

  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • 1 kg di patate
  • 2 uova
  • 1 noce di burro
  • 3 cucchiai da tavola di Parmigiano  grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • salvia

Laviamo e mettiamo a lessare le patate in abbondante acqua salata. Una volta cotte, sbucciamole, e schiacchiamole con lo schiacciapatate, raccogliendo la purea in una ciotola. Lasciamole raffreddare completamente.

Nel frattempo prepariamo la nostra pasta all’uovo secondo ricetta, e come ultimo passaggio, stendiamola per bene sulla spianatoia.

In una padella mettiamo a riscaldare l’olio, rosoliamoci dentro l’aglio e il prezzemolo tritati. Uniamo anche le patate lasciandole insaporire mentre si scottano. Lasciamo raffreddare il tutto, prima diprocedere al passaggio successivo.

Impastate poi per bene le patate con il soffritto al resto degli ingredienti, il parmigiano, le uova e la noce moscata grattugiata, amalgamandoli con cura ad ogni aggiunta. Impastate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Riempite i rettangoli di pasta, stesa in precedenza, con una noce di questo impasto, sovrapponete un secondo rettangolo di sfoglia sopra il ripieno.

Pressate la sfoglia con le dita in corrispondenza della farcia in modo tale da rimuovere l’aria intrappolata tra le due sfoglie e chiudere bene ai lati, uno a uno, per poi tagliarli con una rotella dentata o tagliapasta come fareste normalemente con dei ravioli. Potete anche realizzare dei fagottini usando una tazzina o un bicchiere, non conterà tanto la forma ma il ripieno.

Fateli cuocere in abbondante acqua salata per alcuni minuti. Scolateli e mantecateli in una padella con abbondante salvia, una noce di burro e pepe, o con il sugo da voi scelto. Servire ben caldi in tavola.

Commenta per primo

Benvenuti