Pizza fatta in casa. Pasta per pizza, impasto base.

Print Friendly

La realizzazione delle prime pizze risale a tempi antichissimi, quando già consistevano in una preparazione a base di pasta, coperta con la guarnitura e ripiegata in due, cotta su pietre riscaldate: si trattava, insomma, di un calzone. La forma attuale della pizza risale all’inizio del XIX secolo, momento in cui il pomodoro divenne il protagonista di questo piatto, anche se molti altri tipi di farcitura vennero sperimentate alla fine del 700.

A Napoli, nel 1830, si apre la prima pizzeria: in precedenza, le pizze erano vendute per strada da pizzaioli ambulanti. I primi forni erano costruiti in mattoni, poi in pietra Vulcanica, gli unici materiali che consentivano di raggiungere temperature indispensabili alla buona riuscita della pizza.

Il mio consiglio: tre regole d’oro per una pizza perfetta:

  • lavorare bene l’impasto.
  • Lasciarlo lievitare per il tempo necessario.
  • Cuocere a temperatura elevata.

Pasta per pizza classica

(quantitativo per 4 pizze – 4 ore)

  • 40 gr. di Lievito di Birra
  • 600 gr. di Farina + il necessario per la spianatoia
  • 4 cucchiai di olio extravergine
  • 2 pizzichi di Sale

In una ciotola sciogliete il lievito di birra in 5 ml. di acqua tiepida.

Sistemate a fontana 60 gr. di  Farina sulla spianatoia e al centro versate il lievito sciolto in precedenza.

Lavorate con cura gli ingredienti per ottenere un impasto omogeneo che sistemerete poi in una ciotola cosparsa di farina. Con la punta di un coltello, fate un taglio a croce sull’impasto, copritelo con un canavaccio e lasciatelo lievitare per 1 ora a temperatura ambiente (20° C).

Finita la lievitazione, versate il resto della Farina in un’insalatiera. Al centro, mettete il panetto di pasta lievitata, l’olio, un pò di acqua tiepida e il sale.

Incorporate la Farina agli altri ingredienti e lavorate l’impasto fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea.

Dividete la pasta in quattro parti di ugual peso, raccoglietele a palla e posatele sulla spianatoia. Copritele con un canavaccio e lasciate lievitare al caldo per 1-2 ore.

Trascorso il tempo della seconda lievitazione, stendete la prima palla di pasta lievitata. Con un matterello o con le mani, stendete la pasta facendola ruotare 7 volte di un quarto di giro per ottenere un disco.

Ripetete l’operazione con gli altri panetti di pasta e copriteli con la farciturada voi scelta.

Cuocere in forno caldissimo, circa 250° C. Il tempo di cottura dipende dallo spessore e dal tipo di guarnitura.

Pasta per pizza con macchina

(per 4 pizze – 4 ore)

  • 700 gr. di Farina
  • 50 gr. di Lievito di Birra
  • 4 cucchiai di Olio extravergine
  • 2 pizzichi di sale

Sciogliete il lievito in 2 grandi bicchieri di acqua calda.

Ponete nel recipiente del robot tutti gli ingredienti, azionate l’apparecchio e lavorate fino a ottenere una pasta morbida e liscia.

Raccogliete l’impasto a palla, copritelo con un canavaccio e lasciatelo lievitare al caldo per 3 ore.

Lavorate nuovamente l’impasto con le mani, per farlo sgonfiare.

Dividete la pasta in quattro parti, riunitele a palla e stendete una alla volta come per l’impasto fatto a mano per ottenere una bella pizza rotonda.

Commenta per primo

Benvenuti