Porro – Pulizia, proprietà e preparazione

Print Friendly

Ho preparato una deliziosa zuppa per cena, ma prima di lasciarvi alla ricetta, mi permetto di condividere con voi alcuni consigli su come Cucinare il Porro, uno dei due ingredienti di base della mia zuppa.

Che cosa è un porro?

I Porri (Allium porrum) sono legati alla cipolla e l’aglio e, come i suoi parenti,  è un ortaggio ricchissimo d’acqua (90%) e contiene buone quantità di sali minerali in particolare ferro, magnesio, calcio e potassio, Vitamina A ma anche C e K.. Data la presenza di fibre, il porro possiede doti dolcemente lassative ed è un vero e proprio alleato dell’intestino. Inoltre, poiché questo ortaggio è ipocalorico, il suo consumo è spesso consigliato a chi è a dieta..
Sembrano le foglie di cipolla ma più grande. E non ci sono bulbi nelle radici. Che sapore ha? Ha il sapore di cipolla, ma più mite e più dolce.

Andrebbe consumato crudo, per mantenerne intatte le proprietà, in insalate, pinzimoni, ma può essere usato benissimo come ingrediente per cucinare al posto della cipolla nei soffritti.

Prima di tutto, solo le parti  bianche e piccole porzioni verdi chiaro dei porri sono commestibili. Le foglie verdi scure sono troppo fibrose da consumare.
Così, quando si prepara il porro, la prima cosa da fare è tagliare le foglie verdi scure. Quindi, tagliare le radici.
Successivamente, sbucciare gli strati esterni dei gambi dove questi tendono ad essere troppo fibrosi soprattutto se sono già maturi.
Talvolta, il terreno si insinua tra gli strati dello stelo. Per assicurarsi che siano liberi da elementi estranei, tagliare il gambo in verticale, non tutto, solo per esporre il cuore, poi sciacquare sotto il rubinetto facendo in modo che l’acqua colpisca le parti più interne del gambo.
Quando i porri sono puliti, basta tagliarli a rondelle e sono pronti per la cottura o da mangiare così crudi.

Il Porro è uno degli ingredienti base della mia Zuppa del Contadino

Commenta per primo

Benvenuti