Pomodori: Alcune varietà e caratteristiche

Print Friendly, PDF & Email

I Pomodori sono il frutto di una pianta annuale, della famiglia delle solanacee. Sono ricchi di vitamina A e C utili all’elasticità della pelle, sali minerali quali zinco e selenio, che aiutano la rigenerazione e la disintossicazione dell’organismo, acqua e tante fibre solubili che saziano senza irritare l’intestino.

Anche chi segue una dieta ipocalorica può consumare pomodori senza problemi. Vista la presenza di tomatina, sarebbe un ottimo alleato anche contro cardiopatie e tumori.

Non dimentichiamo, che gli acidi, facilitano la digestione, soprattutto degli amidi, e che la cottura e i grassi (un filo di olio EVO) favoriscono l’assimilazione del licopene.

Da tavola, insalata, da sugo, questo ortaggio inizia la maturazione a Marzo, ed offrire le sue varietà per tutta l’estate. Per ognuna ci sono numerose altre “sotto-varietà”.

Alcune delle varietà di Pomodori più note:

Datterino

Piccolo, dalla forma allungata e di colore rosso brillante, ha un sapore eccezionalmente dolce, che ne fa una delle varietà in assoluto più gustose.

La polpa è soda, la buccia sottile e ha pochi semi all’interno, si conserva a lungo e proprio per queste caratteristiche si è inserito facilmente nel mercato italiano riscontrando sempre più richiesta negli ultimi anni.
Ha poche calorie, ed è ideale come contorno a piatti di carne e pesce alla griglia.


Ciliegino

È originario della zona di Pachino, in Sicilia, dove il clima dolce, sole costante tutto l’anno e le acque saline delle falde acquifere gli conferiscono qualità uniche nel suo genere.
Il pomodoro ciliegino è famoso in Italia e all’estero come “Pomodorino Pachino“.

Di piccole dimensioni, cresce raggruppato in fitti grappoli. Ha colore rosso acceso, buccia lucida e sottile, gusto fragrante, dolce e polpa succosa.
Le sue principali caratteristiche sono il sapore, la consistenza della polpa, la lucentezza è la lunga durata.

Diventato ormai un ingrediente ideale per preparare sughi veloci e gustosi.


San Marzano

È una produzione tipica di alcune zone della Campania, nelle province di Napoli, Salerno e Avellino.

Ha una forma allungata, colore rosso intenso, polpa consistente e compatta, con pochi semi, pelle sottile facilmente pelabile.

Particolarmente adatto per gli usi dell’industria di trasformazione agroalimentare, nell’ambito della quale viene usato per preparare pelati e conserve alimentari. Le sue caratteristiche (polpa compatta e carnosa, poco acquosa e con pochi semi) lo rendono molto adatto a una cottura veloce che permette di conservare un sapore più vivace nella salsa di pomodoro.


Camone

Coltivato prettamente in Sardegna, dove furono introdotti  alla fine degli anni ottanta perché resistenti ad alcune fitopatologie, che causavano gravi danni alle coltivazioni di pomodori in serra.

Hha un sapore particolarmente fresco ed equilibrato, dove la nota zuccherina è perfettamente bilanciata da quella acidula. Ha colore arancio intenso, con striature verdi in corrispondenza del picciolo.

Per apprezzarne il gusto particolare e la croccantezza della polpa è consigliabile consumarlo crudo, in insalata.


Cuore Di Bue

Di grosse dimensioni e peso considerevole. Le dimensioni alla raccolta variano in genere dai 200 ai 300 grammi, sebbene si possano trovare frutti di quasi 500 grammi, ha una polpa carnosa e con una consistenza simile a quella del cachi.

È ritenuto oggi una delle varietà da insalata più pregiate, grazie anche al sapore dolce, aromatico, delicato e poco acido.

La coltivazione è diffusa principalmente in Liguria, nella zona di Albenga.


A Grappolo

Diffusissimo sulle nostre tavole, è la varietà più versatile di pomodoro, che grazie alle sue caratteristiche organolettiche si presta a svariate preparazioni.

Ha forma tonda, una buccia sottile e liscia. la polpa è sugosa e consistente. È perfetto per essere preparato ripieno con riso o altri ingredienti.



 

Commenta per primo

Benvenuti