Liquore di kumquat o mandarini cinesi

Print Friendly, PDF & Email

Il liquore di kumquat (i mandarini cinesi) si ottiene dalla macerazione di questi piccoli mandarini nell’alcool a cui dona le proprietà aromatiche e gustative tipiche del frutto.

Ho preparato questo liquore, molto profumato, dissetante e ottimo digestivo, qualche mese fà con i frutti che mi sono stati regalati da mia nipote.

Il risultato è un liquore leggermente colorato da gustare con dolci, da bere fresco in estate oltre che con ghiaccio nei drink, o semplicemente per accompagnare il gelato.

I Kumquat o kingen, dalla buccia sottile e dolce, ricca di oli essenziali, hanno inoltre una polpa aspra. Un connubio che li rende molto interessante al palato.


Liquore di kumquat

(Facile – 30 min + 40 giorni di macerazione – 2 litri)

  • 750 ml di alcool etilico 96% vol
  • 50 kumquat
  • 1 lt di acqua
  • 450 gr. di zucchero

Iniziamo lavando bene la buccia dei mandarini, anche con del bicarbonato.

In questo modo evitiamo che eventuali impurità vengano rilasciate nell’infusione.

Asciughiamoli con cura tamponandoli con della Carta da cucina Bucherellateli in diversi punti con uno stuzzicadenti o i rebbi di una forchettina e metteteli in un capiente contenitore di vetro con chiusura ermetica.

Questo passaggio li farà si che assorbendo l’alcool vi sia un rilascio maggiore delle proprietà aromatiche e gustative tipiche del frutto, oltre ache del colore.

Aggiungere l’alcool e lasciarli in infusione nell’alcool per circa 40 giorni agitando il vaso ogni due o tre giorni. Il procedimento simile a quello del Limocello

Trascorsi i 40 giorni, preparare uno sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero, mescolate bene per farlo sciogliere, e lasciatelo raffreddare

Versate lo sciroppo nel contenitore con l’alcool e i mandarini, mescolate e togliete senza buttare i mandarini. Filtrate il tutto con una garza a maglie fitte per eliminare eventuali impurità.

Se per voi il liquore dovesse risultasse troppo forte potete aggiungere altro sciroppo per rendere il liquore meno alcolico!

Imbottigliate il vostro il liquore di Kumquat in bottiglie preferibilmente con collo largo per poter così aggiungere qualche mandarino dentro.

Non faccio grandi quantità. Ma queste piccole bottiglie, ad esempio, permettono di regalarlo anche ad amici.

Con i frutti ricchi di alcool che vi avanzano e non avrete buttato potete preparare i Mandarini Cinesi Sciroppati o “Spiritati” che dir si voglia.

Commenta per primo