Croccante alle Mandorle o Noci

Print Friendly

Per Natale ho pensato che sarebbe stato bello condividere una ricetta per il Croccante alle Mandorle, che si trova spesso sulla tavola di Natale di molte regioni d’Italia, soprattutto nel centro-sud.

Può essere realizzato con diversi tipi di frutta a guscio come mandorle, nocciole, arachidi, pistacchi o semi di sesamo.

Il Croccante, mi ricorda la mia infanzia. Dei  pomeriggi della domenica passati alle feste di strada. L’odore di croccante era irresistibile, come  quello dello Zucchero filato.

Il Croccante alle Mandorle è una miscela di zucchero caramellato e frutta secca. Sui banchi di strada si possono trovare anche le noci pralinate che sono simili al Croccante, è solo tritato.

E’ una cosa molto semplice da fare in casa che la ricetta sembra superflua. Si può servire agli ospiti per accompagnare un caffè, tritato o polverizzato finemente, ma anche a scaglie, per i gelati o come ingrediente per molti dolci. Dura per settimane avvolto in fogli di carta alluminio riposto in un luogo fresco e asciutto, ma ad essere onesti, una volta iniziato a sgranocchiare, è davvero difficile resistere.


Croccante alle Mandorle

(Facile – 30 min – 8 pezzi/porzioni)

  • 175 gr. di mandorle
  • 200 gr. di zucchero
  • 1 limone diviso in due
  • Carta da forno
  • olio

Tostate le mandorle a 180° in forno per 10 minuti, poi tritatele grossolanamente.

In una casseruola aggiungete lo zucchero e cuocete a fuoco alto. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a qundo lo zucchero non si sarà sciolto, aggiungete una spuzzatina di succo di limone, 3 cucchiai di acqua se necessari, e continuate la cottura fino a che non acquisterà un bel colore ambrato.

Aggiungere le mandorle e mescolare bene, cuocendo ancora qualche minuto in modo che si ricoprano completamente con il caramello.

Versate il composo di mandorle su carta da forno precedentemente unto o una base in marmo sempre unta.

Utilizzare una delle due metà di limone per livellare bene il composto. Il limone darà al Croccante un sapore ed un profumo meraviglioso.

Lasciate raffreddare per 15 minuti, ma prima che sia completamente raffreddato con un coltello affilato dividetelo in pezzi, fette o secondo i propri gusti. Quest’ultimo passaggio gli consentirà, anche, il completo raffreddamento.

Commenta per primo

Benvenuti