Chiacchiere di Carnevale

Print Friendly, PDF & Email

In ogni regione d’Italia le Chiacchiere sono conosciute con un nome diverso, bugie, crostoli, frappe, cenci, sono sono alcuni appellativi dei dolci di carnevale più popolari e amati.

La stessa cosa dicasi per la forma, sempici strisce, strisce traforate, mascherine, farfalle o coriandoli attorcigliati, fritte o al forno, ma tutte vengono spolverizzate con zucchero a velo prima di essere divorate una dietro l’altra.

il Dolce di Carnevale per eccellenza, che insieme alle Castagnole hanno da sempre acconpagnato questo periodo di Festa e l’infanzia di tutti noi.


Chiacchiere di Carnevale

(Media – Preparazione 30 + 10 di cottura)

  • 500 g di Farina
  • 100 g di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 50 g di Burro
  • la scorza grattuggiata di 1 Limone
  • 100 ml di Marsala
  • 1 bustina di Vanillina
  • 500 ml di olio di Arachidi

Tirate fuori il burro e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente un po’ di tempo prima di iniziare la preparazione.

Mescolate insieme lo zucchero, la vanillina, la scorza grattuggiata di Limone ed un pizzico di sale, lasciateli aromatizare qualche minuto prima di usarli nell’impasto.

Setacciate la Farina sul piano di lavoro e creata il solito incavo al centro per poter poi aggiungere il resto degli ingredienti.

Sgusciate le uova all’interno dell’incavo, aggiungete il burro ammorbidito ed iniziate a lavorare l’impasto aggiungendo poco alla volta il Marsala.

Impastate bene e a lungo gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea che stenderete con il mattarello, o con la macchina per la pasta, in una sfoglia sottile.

Con una rotella dentellata ricavate dei rettangoli di 8×12 cm e praticate 2/3 tagli sulla superficie in diagonale al centro di ogni pezzo. Continuate fino a esaurire la pasta.

Qui potete dar sfogo alla vostra fantasia durante il taglio, ad esempio unendo e pizzicando due lati di qualche rettangolo formate le farfalle.

Portate a temperatura l’olio in una padella con i bordi alti e non troppo larga, aggiungete le chiacchiere poche alla volta, friggetele 2 minuti rigirandole delicatamente, devo risultare dorate e friabili completamente.

Scolatele man mano con il mestolo forato e sistematele su carta assorbente, cambiandola spesso, per eliminare l’olio in eccesso.

Sistematele su un largo vassoio, spolverizzatele con lo zucchero a velo fatto cadere attraverso un colino a maglie fitte e servite fredde o tiepide.

Commenta per primo

Benvenuti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.