Casatiello Napoletano (Rustico Napoletano)

Print Friendly, PDF & Email

Il Casatiello Napoletano è una ricetta tipica della cucina Campana. Insieme al Tortano, la Pizza Piena e alla Pastiera è il piatto che non può mancare sulla tavola di Pasqua.

Il Casatiello prende il suo nome da “caso” che in dialetto significa formaggio, e fa riferimento alla notevole quantità di formaggio che si usa nella ricetta.
Ovviamente come ogni ricetta che si rispetti ognuno la varia a modo proprio specialmente per quanto riguarda il ripieno, infatti c’è chi mette cubetti di salame, chi di mortadella, chi il prosciutto e chi ancora tutto insieme, stesso discorso vale per le tipologie di formaggio utilizzate.
Casatiello Napoletano e Tortano quali sono le differenze?  Il Casatiello Napoletano viene spesso confuso con il Tortano, quello che sostanzialmente li distingue sono le uova, infatti il Casatiello è un Tortano “Incoronato”.  Entrambi hanno la stessa forma a ciambella con il buco centrale, lo stesso impasto e lo stesso ripieno.
Il Casatiello però a differenza del Tortano contiene le uova sia all’interno tagliate, che nella parte esterna incastonate nell’impasto.
Che siate fan dell’uno o dell’altro non ha importanza, quello che importa è che in entrambi i casi non bisogna esagerare in quanto sono piatti molto grassi, calorici e pesanti.
Non è un caso se il termine casatiello viene utilizzato anche per indicare una persona noiosa e pesante…


Per il Casatiello Napoletano

  • Per la pasta:
    1kg di farina (si possono dimezzare le dosi volendo o farne 2)
    2 cubetti di lievito di birra
    100 gr. di burro (o margarina veg non idrogenata)
    Sale e pepe
  • per il ripieno:
    400 gr. di fontina (si può sostituire con tofu)
    400 gr. affettato vari (o seitan, soia, muscolo di grano)
    sale, pepe.
  • per la guarnizione:
    5 uova


Stemperate il lievito in acqua tiepida. Disponete la farina a fontana, ponetevi al centro il burro, il sale, il pepe, il lievito sciolto nell’acqua, e aiutandovi con altra acqua tiepida, mescolate tutto fino a ottenere una pasta morbida che lavorerete con forza per 10 minuti battendola sul tavolo.
Fatela lievitare in un luogo tiepido per un paio d’ore, dovrà raddoppiare di volume.
Quando la pasta sarà cresciuta, staccatene una pagnottella e tenetela da parte.
Battete tutto l’impasto rimanente con le mani e stendetela allo spessore di un centimetro.
Disponete su tutta la superficie, uniformemente, il formaggio e gli affettati tagliati a tocchetti ( o affettato veg), Io ci aggiungo anche fette di uova sode.
Arrotolate ben stretto e chiudete a ciambella. Ungere lo stampo da casatiello con abbondante strutto, disporvi la ciambella, unendone bene le estremità e fate riposare ancora un altro paio d’ore. Ora potete sistemare le uova sulla ciambella e prendere l’impasto messo da parte per formare delle grosse strisce messe a croce in modo tale che bloccheranno le uova.
Infine infornatelo a forno già riscaldato a 180° per un’ora.

Commenta per primo

Benvenuti