Carpaccio di Tonno con Pesto di coriandolo

Print Friendly, PDF & Email

Caldo e Afa ci tolgono la voglia di accendere i fornelli. Ecco allora un’idea pe preparare la cena a freddo, con una cotture minima, il Carpaccio di Tonno con Pesto di Coriandolo.

Il carpaccio viene preparato facendo marinare delle fettine di carne o pesce crudo in un’emulsione preparata, spesso, con dell’olio d’oliva extravergine, limone, sale, pepe e prezzemolo. In questa ricetta lo serviamo irrorato da olio, aceto Balsamico ed accompagnato con una purea di Patate, foglie di Coriandolo, Pinoli e Parmigiano


Carpaccio di Tonno con Pesto di coriandolo

(Media – 25 min + conservazione – 4 Persone)

  • 400 g di tonno
  • 5 cucchiai di foglie di coriandolo fresco
  • 40 g di pinoli tostati
  • uno spicchio d’aglio tagliato in quattro
  • un cucchiaio di scorza di limone
  • 20 g di parmigiano grattato
  • 125 ml d’olio d’oliva
  • 3 grandi patate (900 g) tagliate in quattro
  • 60 ml di latte
  • 20 g di burro
  • un cucchiaio d’aceto balsamico.


Avvolgete il pesce in pellicola da cucina e mettetelo nel congelatore per un’ora, non dovrete surgelare il pesce, ma gelarlo in modo che sia facile poi affettarlo.
Togliete il pesce dal congelatore e tagliatelo in fettine molto fini; separate fra di loro le fettine con la pellicola da cucina e conservate in frigorifero fino al momento di servire.
Ponete nel frullatore le foglie di coriandolo, i pinoli, l’aglio, la scorza di limone e il parmigiano, frullate fino a che gli ingredienti saranno finemente tritati.
Sempre frullando, versate filo a filo, la metà dell’olio; continuate a frullare per ottenere un pesto omogeneo.
Fate cuocere le patate al vapore o al microonde.
Con uno schiacciapatate riducete le patate in purea e raccoglietele in una pentola, unite il latte ed il burro, mescolate vigorosamente e ponete sul fuoco a fiamma dolce; aggiungete il pesto, mescolate e togliete dal fuoco.
Servite il tonno irrorandolo con il resto dell’olio e con l’aceto balsamico; accompagnate con la purea di coriandolo.

Commenta per primo

Benvenuti