Calzoncini Fritti Ricotta e Salame

La ricetta di oggi è una delle tanti varianti della pietanza più amata, la pizza. Facili da realizzare a casa e dal successo assicurato: i calzoncini fritti ricotta e salame.

I calzoni fritti, detti panzerotti, i più famosi sono i calzoni fritti napoletani e quelli pugliesi, la ricetta è molto semplice, impasto per la pizza ripieno e poi fritto nell’olio. Il ripieno può essere di pomodoro e mozzarella, prosciutto e mozzarella, salame e ricotta e via dicendo.  Insomma, diciamo pure che potete farcirli a vostro piacere, ricordate soltanto che è preferibile che il ripieno sia sempre abbastanza asciutto altrimenti schizzano troppo durante la frittura!


Calzoncini Fritti Ricotta e Salame

(Facile – 35 minuti – 6/8 persone)

  • 250 gr. di Farina Manitoba
  • 1 cucchiaino di Sale e 1 di Zucchero
  • 250 gr. di Farina 00
  • 20 gr. di Lievito di Birra
  • 70 gr. di Strutto

Per la Farcia

  • 300 gr. di Ricotta
  • 80 gr. di Parmigiano grattugiato
  • 150 gr. di Salame Napoli
  • Un tuorlo d’uovo
  • Sale e Pepe
  • Olio per friggere


 Sbriciolate il Lievito in un poco d’acqua tiepida.

Versate la farina setacciata sulla spianatoia, apritela a fontana, unite il sale e lo zucchero e versate il lievito.

Lavorate la pasta con cura, formate una palla, copritela con un canavaccio e ponetela in un luogo caldo a lievitare fino al raddoppio del volume.

Nel frattempo preparate la farcia: Unite  il salame a pezzetti alla ricotta, il formaggio grattugiato ed il tuorlo. Condite con un pizzico di sale e pepe.

Quando la pasta avrà raddoppiato il suo volume, con un matterello stendetela e, con l’apposito tagliapasta, ricavate dei dischi.

Sistemate su ogni disco un poco di farcia, inumidite i bordi con un poco d’acqua, poi richiudeteli  ripiegandoli a calzone sigillandoli bene.

Lasciate lievitare i calzoni per 30 minuti, poi friggeteli fino a doratura in abbondante olio caldo.

Scolate bene i calzoncini su carta assorbente e gustateli caldi o tiepidi.

Calzoncini Fritti Ricotta e Salame ultima modifica: 2017-06-12T11:26:07+00:00 da QualcosadiCucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *